L’eccezione e l’ipocrisia

Il simplicissimus

Anna Lombroso per il Simplicissimus

Ogni tanto finita la guerra a mio padre ebreo – seppur agnostico – molto perseguitato, e comandante partigiano, molto ricercato, qualcuno chiedeva perché mai non andasse in Terra Promessa: ma Cesare vai là a costruire il nuovo Stato e una giovane democrazia. La sua risposta era sempre la stessa, il nuovo stato e la giovane democrazia la voglio fare qua…. E poi: “ma vi pare ragionevole lasciare un posto per il quale ho combattuto e dove comandano i preti per andare in un altro posto dove comandano altri preti?”
Il fatto è che in quei tempi coerenza, integrità e dirittura morale non scendevano ancora a patti col conformismo e con l’ipocrisia. Si sceglieva e ci si schierava ed essere laici significava anche essere anticlericali, se per clericalismo si intende ubbidienza a una gerarchia, fidelizzazione e acquiescenza. Se significa sposare con il proprio uomo anche una…

View original post 459 altre parole

Annunci
di tesoruccio49 Inviato su status

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...