Silvio, l’interdetto

Il simplicissimus

Silvio-BerlusconiUna sera d’estate. Di quelle che si avrebbe voglia di passeggiare fino alle ore piccole senza parlare, accontentandosi di non dover sentire quel sentore di marcio che invade la vita italiana. Di far tacere la filodiffusione stantia dalla quale si espande il deludente motivetto pop della sentenza politica, dei giacobini, delle toghe rosse, del “Berlusconi che va sconfitto politicamente”. Insomma tutta quella fanghiglia che i famigli del Cavaliere hanno sparso per molti anni per giustificare le leggi ad personam, per fabbricare maschere d’innocenza, per svendere indulgenze e per corrompere il Paese. Oltre che per dare un senso a se stessi.

Adesso c’è una sentenza a sette anni e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici per reati che una volta erano tipici dei bassifondi e che in effetti hanno trasformato il Paese in un bassofondo della convivenza civile: probabilmente la permanenza al governo di Berlusconi, dei suoi amici – nemici, del soccorrevole…

View original post 208 altre parole

Annunci
di tesoruccio49 Inviato su status

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...